• slide01
  • slide02
  • slide03
Lunedì, 24 Novembre 2014 18:39

Tracciabilità ed Etichettatura

  1. Tracciabilità ed Etichettatura;DM 10 novembre 2011 e ss.mm.ii. – controllo della commercializzazione; Blue Box – Log Book – Tablet e AIS.

Presentazione;

L’applicazione del Regolamento CE sui controlli n° 1224/2009 con il Regolamento CE 404/2011 a partire dal 1 gennaio 2012 su :- “Licenza a punti - marcatura degli attrezzi da pesca – installazione di apparati di controllo Blue Box e obbligo del giornale elettronico di bordo alle unità da pesca di L.F.T. comprese tra metri 12 e 15- l’applicazione del sistema di navigazione denominato AIS, hanno reso inapplicabile ad imbarcazioni gestite da imprese a carattere familiare la gestione dell’attività di pesca.

Quanto sopra, unito alle nuove norme in materia di commercializzazione e tracciabilità dei prodotti della pesca di cui al    D.M. 10/11/2011 applicate con decreto del Direttore Generale Pesca del MiPAAF n° 155 del 28    dicembre 2011 che presentano eccessi di richieste documentali inapplicabili, di fatto hanno causato un’ulteriore e grave danno alla gestione della pesca italiana.

Controllo della commercializzazione - Norme

  • Titolo V Reg. CE 1224/09
  • Titolo IV Reg. UE 404/11
  • DM 10 novembre 2011
  • DD 28 dicembre 2011
  • DD 29 maggio 2012
  • Circolare 29 maggio 2012, n.14310

Principali adempimenti sulla Tracciabilità ed Etichettatura;

  • Tutti i prodotti della pesca e dell’acquacoltura catturati o raccolti devono essere suddivisi in partite anteriormente alla prima vendita.
  • chip elettronico, o sistema marcatura)

Tutte le partite devono essere rintracciabili.

2) Le partite possono essere mischiate o divise dopo la prima

vendita solo se è possibile risalire alla fase di cattura/raccolta.

3) Le informazioni sono fornite attraverso:

- etichettatura

- imballaggio della partita

- documento commerciale che accompagna fisicamente la partita

(sulla partita almeno il numero di identificazione, art. 67, par. 7 Reg UE 404/11)

Dal 1° gennaio 2013 (piano pluriennale) e dal 1° gennaio 2015

obbligatorio strumento di identificazione (codice, codice a barre,

  • chip elettronico, o sistema marcatura)

 

Letto 1792 volte